Press "Enter" to skip to content

The Simpson, coincidenze o predizioni?

4 ' di lettura

La serie, incentrata sulla famiglia Simpson, consta di 32 stagioni per un totale di 639 episodi dal 1991 ad oggi. Nel corso di questi anni di intensa satira, nulla è stato risparmiato, tanto da predire alcuni eventi che poi si sono davvero verificati. Scansando le varie teorie del complotto e mettendo da parte le coincidenze, viene naturale chiedersi fino a che punto alcuni di questi eventi fossero prevedibili. Il concetto stesso di prevedibilità è qualcosa legato all’esperienza che facciamo del mondo, e per una serie come i Simpson, che tratta la realtà nelle sue estreme conseguenze, non è così impensabile che sia riuscita spesso a raccontare alcuni avvenimenti verosimili partendo dalle informazioni a disposizione di una determinata società/etnia. Valutando bene la cultura a cui facciamo riferimento infatti, è possibile prevedere i risvolti futuri di alcune questioni. Abbiamo selezionato i casi più eclatanti.

1. Elezione di Donald Trump

simpson

9 novembre 2016 il mondo vede eletto il 45º presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump. Questo avvenimento è presente nell’episodio Simpson “Bart to the Future”, andato in onda nel 2000, quando Bart, guardando il suo futuro nel 2030, scopre che la sorella Lisa, è diventata la prima presidentessa donna degli USA, ereditando diversi problemi finanziari dal precedente presidente, Donald Trump. Inoltre, il fatto che Lisa fosse la prima presidentessa donna potrebbe essere un’ulteriore previsione della possibile successione di Kamala Harris a Joe Biden, nel caso dovesse succedergli qualcosa durante gli anni del suo mandato. Nel 2015, i Simpson producono anche un corto speciale dedicato a Trump Presidente.

A sinistra Lisa Simpson, a destra Kamala Harris il giorno del suo insediamento alla casa bianca, indossa perle e Converse in omaggio alle donne.

2. Spionaggio della National Security Agency

simpson

Nemmeno i governi si salvano dalle previsioni dei Simpson. Nel 2013 Edward Snowden denunciò al mondo intero che la National Security Agency americana spiava milioni di telefoni e computer, svolgendo un controllo globale sulle comunicazioni. Nel film de i Simpson del 2007 Bart scherza sul fatto che non dovrebbero dire certe cose in quanto l’NSA li stava ascoltando. “Figurati se il governo sta a sentire le conversazioni di tutti”. Da quando il mondo delle telecomunicazioni si è espanso e la realtà si è fatta più complessa, il furto di dati sensibili è diventato una realtà sempre più concreta. All’alba del 2021, dopo il caso Cambridge Analitica, siamo più abituati a sentire storie del genere. La questione dell’utilizzo illecito dei dati da parte delle aziende non è una novità, lo stesso non si può dire del governo, che dovrebbe tutelarci. I governi dei paesi democratici rimangono l’ultima linea di difesa tra noi e le aziende che vampirizzano i nostri dati…ma questa è un’altra storia.

3. Epidemia di ebola

simpson

In un episodio del 1997 si vede Marge mentre regge un libro che profetizza la più grande epidemia di Ebola verificatasi dal 2014 al 2016. Comunemente nei Simpson sono presenti libri o giornali con scritte vagamente profetiche o ironiche, per lo più si tratta di coincidenze, questa risulta invece interessante. L’Ebola ha avuto un totale di 28.652 casi confermati, probabili e sospetti, con 11.325 decessi in dieci Paesi tra i quali l’Italia. Le epidemie, come le pandemie, sono relativamente facili da prevedere in quanto si ipotizza che la causa sia la modificazione degli habitat naturali dovuti al deterioramento delle risorse aggravato e favorito dall’uomo. Si stima che il Global Warming sia stato ipotizzato per la prima volta nella seconda metà del 1700.

4. Scandalo della carne di cavallo

simpson

In un episodio del 1994 Doris, la cuoca della scuola elementare di Springfield, arricchisce il cibo della mensa con ingredienti segretissimi come testicoli equini e residui dei materassi della palestra. Nel 2013, in Gran Bretagna e in altri Paesi europei, esploderà lo scandalo della carne di cavallo aggiunta a prodotti etichettati e venduti come manzo. La questione della carne separata meccanicamente e il segreto di pulcinella che per anni ha avvolto i wurstel non è più un segreto. Molti alimenti venduti nei supermercati o serviti nelle mense hanno sofferto di bassi standard di qualità per molto tempo, tanto da indire un comitato qualità che ne controllasse più scrupolosamente la provenienza e la produzione.

5. La bufala del traduttore del pianto dei bambini

In una puntata del 1992 Herb, il fratellastro di Homer, mette a punto un dispositivo per interpretare i pianti dei neonati. Oggi esistono diversi dispositivi e app capaci, per modo di dire, di decifrare il tipo di pianto dei bambini. E’ stato provato che si tratti di bufale e inganni sebbene esistano comunque delle intelligenze artificiali inserite in alcuni giocattoli che interagiscono con i bambini. Possono interpretare i loro stati d’animo o le loro parole attraverso la meccanica del machine learning.

6. Il cibo con la stampante 3D

simpson

 Nel 2005, in una puntata ambientata nel futuro, c’è una scena in cui da una torta si sviluppa come una polaroid diventando in automatico cibo vero. Inizialmente la stampa 3D era impiegata solo nello stampaggio di modelli e componenti di largo impiego, col tempo ci si è chiesto se non potesse stampare anche alto. Il dispositivo 3D utilizza cellule in sospensione come “inchiostro” producendo organi veri da pronti da trapiantare. L’esperimento è stato sostenuto da US Armed Forces Institute per la medicina rigenerativa testato in laboratorio attualmente solo su animali, non si esclude che, in futuro, possa dare risultati anche per l’uomo. la stampa 3D del cibo viene già impiegata in alcuni ristoranti, aprendo la strada a un nuovo modo di intendere e consumare il cibo. Offre la possibilità di personalizzare le componenti del cibo attraverso determinati programmi e può essere usata anche nelle missioni spaziali. Il primo tentativo è stato fatto nel 2015 con una pizza, il materiale viscoso viene depositato strato dopo strato fino a ottenere l’oggetto finale che arriverà nel piatto, è importante puntualizzare che non cuociono!.

7. Bibliotecari robot

simpson

Ancora nel 1995 è andata in onda una puntata in cui Lisa, al college, frequentava una biblioteca gestita da robot. Nel 2011 l’università di Chicago ha inaugurato un sistema di intelligenza artificiale per gestire la sua biblioteca. Anche se in modo un tantino diverso, le intelligenze artificiali sono già abbondantemente entrate a far parte delle nostre vite già nel 2010. Quasi tutti i processi burocratici si sono digitalizzati consentendoci di accedere a quasi tutto quello che ci occorre ovunque ci troviamo. Molti “robot” hanno già preso il posto degli umani in alcuni impieghi, come i camerieri che servono ai tavoli. Non è così eclatante che la tecnologia si sia evoluta e si evolverà al punto da avere figure in circuiti e esoscheletro che andranno a prenderci i libri nelle biblioteche.

8. Pandemia di virus cinese

Più che una previsione questa è una sorta di coincidenza, nemmeno troppo calzante, legata sempre alla diffusione delle pandemie naturali. Nell’episodio 21 della quarta stagione un virus proveniente dall’Oriente si propaga negli Stati Uniti. Ci sono poche affinità con quello che è avvenuto nel caso del coronavirus cinese. Nell’episodio infatti, il virus parte dal Giappone, non dalla Cina ed è causato da un dipendente che starnutisce dentro un pacco indirizzato in America. Non vengono menzionati pipistrelli o mercati, sicuramente una pandemia era ipotizzabile a causa del vizio che hanno i virus a fare il salto di specie, ma nulla di più.

La vera verità

“Le previsioni possono dirti molto sul carattere di chi le fa; ma non ti dicono nulla sul futuro” (Warren Buffett) . Nello stereotipo che si trasforma in previsione, c’è un fondo di verità. Dopotutto siamo animali abitudinari e prevedibili, per migliaia di anni abbiamo indagato su fenomeni naturali denominando tutto questo scienza. A discapito di scettici e complottisti, le scienze sociali, se ben approfondite, possono regalarci delle ottime previsioni sul futuro. I Simpson ci danno la prova di tutto questo negli anni.

Giulia Cerami

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mission News Theme by Compete Themes.